menu principale
22 dicembre 2020

Attenzione alla segnaletica stradale!

Le caratteristiche della segnaletica stradale: è fondamentale prestare attenzione alla segnaletica stradale per salvaguardale la propria vita e quella degli altri.

Segnaletica
Chiunque di noi abbia frequentato un corso di scuola guida sa bene quanto la segnaletica stradale sia essenziale per comprendere il linguaggio della strada e per assumere comportamenti idonei alla situazione che ci si presenta davanti. Non solo chi si trova alla guida ha la necessità di comprendere questi segnali, ma anche tutte le persone che circolano all’interno dell’area urbanizzata che presenta questi contenuti simbolici. L’educazione stradale viene quindi insegnata fin dalla giovane età, per fare sì che sia grandi che bambini siano coscienti del significato che i segnali stradali portano con sé. Questo è essenziale non solo per proteggere noi stessi, ma per salvaguardare contemporaneamente l’incolumità degli altri.
Gli incidenti stradali possono infatti provocare lesioni intense e nei casi più gravi condurre al decesso. Ecco perché è indispensabile conoscere la segnaletica stradale e farne un uso responsabile.

Tipologie di segnaletica stradale

Veniamo quindi alla suddivisione ed ai diversi tipi di segnaletica stradale che è possibile incontrare ogni qualvolta ci si trovi su percorsi urbanizzati. Esistono quattro tipologie differenti:

1.    Segnaletica stradale verticale
È generalmente la più diffusa e ne fanno parte tutti quei cartelli che possiamo trovare accanto alla carreggiata che ci aiutano durante la marcia. Si suddividono a loro volta in segnali di:
- pericolo (forma triangolare)
- direzione (forma rotonda con la freccia)
- prescrizione o disciplina (forma circolare)
La segnaletica stradale verticale può essere accompagnata anche da pannelli integrativi per precisare la validità del segnale o per definirne la validità nello spazio.

2.    Segnaletica stradale orizzontale
Questa seconda categoria comprende tutte le scritte sulla pavimentazione stradale con  funzione di prescrizione o di indicazione stradale. Alcuni esempi possono essere le strisce dell’attraversamento pedonale, la scritta “stop”, la delimitazione della corsia, le frecce direzionali ad un incrocio etc.

3.    Segnaletica stradale luminosa
Questa categoria è solitamente utilizzata per la cartellonistica di pericolo, di prescrizione, di indicazione, semaforica normale, pedonale, veicolare o speciale, con messaggio variabile. Comprende ovviamente tutte le tipologie di semafori, i cartelli luminosi che troviamo in autostrada, anche in segnalazione di pericoli, lavori o incidenti, le colonnine luminose etc.

4.    Segnaletica complementare
È quella che evidenzia il tracciato stradale, le curve, i punti critici che si provano ad una certa distanza. Un esempio sono i delineatori di margine, gli elementi rifrangenti o i delineatori delle curve.

Regolamento sulla segnaletica stradale

Come ogni convenzione socialmente costruita ed accettata, anche la segnaletica stradale è definita da una serie di caratteristiche che la rendono conforme o meno al regolamento che ne delimita la sfera di utilizzo. Questi caratteri comprendono:
- colorazione
- forma e grandezza del segnale
- simboli presenti al suo interno
- collocazione

Le prime tre caratteristiche fanno riferimento alle specificità tecniche della cartellonistica stradale, ovvero alle convenzioni che ci aiutano a decodificare il messaggio che essi sono lì per trasmettere. La combinazione di questi tre elementi è fondamentale alla comprensione dell’indicazione che si stanno ricevendo, che sia un avviso di pericolo o il divieto di compiere una determinata azione.
Il quarto carattere, ovvero la collocazione, riguarda invece la spazialità all’interno del quale vengono inseriti i segnali stradali. È importante in questo caso controllare due aspetti: la corretta visibilità del cartello e la collocazione adeguata di quest’ultimo. Sarebbe alquanto bizzarro imbattersi in un cartello che vieta la balneazione in mare mentre si percorre una strada di montagna, ecco perché il posizionamento della segnaletica stradale deve essere studiato al fine di trasmettere la giusta informazione. A tale fine è indispensabile che ogni cartello usurato e non più utile e tale scopo, venga immediatamente sostituito con uno nuovo.

A chi rivolgersi per l’acquisto di segnaletica stradale?

Se state cercando dei professionisti da cui acquistare la vostra segnaletica stradale, Proteggi è l’azienda che fa per voi. La nostra sezione dedicata vi aiuterà nella comprensione dei segnali che fanno al caso vostro, ma per qualsiasi informazione e consiglio non esitate a contattarci. Siamo a vostra disposizione!

 
torna al blog
Autore
Articolo scritto da: PROTEGGI
CONDIVIDI
Articoli recenti
Segnaletica
Cartelli di pericolo: tipologie, caratteristiche e collocazione
PROTEGGI 28 aprile 2021
Prodotti - Abbigliamento da lavoro
Scarpe antinfortunistica da donna - Proteggi Safety
PROTEGGI 15 aprile 2021
Abbigliamento da lavoro
Abbigliamento da lavoro estivo traspirante e confortevole
PROTEGGI 02 aprile 2021
Dpi - Antinfortunistica
Il catalogo delle scarpe antinfortunistiche Lotto
PROTEGGI 20 marzo 2021
Articoli popolari
Cuffie e tappi da lavoro
  • Dpi
  • -
  • Antinfortunistica
Antinfortunistica: cuffie e tappi anti rumore
PROTEGGI11 febbraio 2019
scarpe antinfortunistiche
  • Prodotti
  • -
  • Antinfortunistica
  • -
  • Dpi
Scarpe antinfortunistiche: come sceglierle e a cosa fare attenzione
PROTEGGI23 settembre 2019